TRICOLOGIA

Abbiamo cura dei tuoi capelli: ne analizziamo fisionomia e anatomia per individuare la soluzione più adatta alle patologie del tuo cuoio capelluto.

COME FUNZIONA?

I capelli sono indicatori molto sensibili degli squilibri del corpo che possono influenzare negativamente il normale sviluppo e l’aspetto della capigliatura.

Al Centro Medico Esculapio, potrai contare su un team specializzato nella branca medica della tricologia. Studiamo l’anatomia e la fisiologia dei tuoi capelli e dei tuoi peli per affrontare eventuali patologie.

I nostri servizi

TEST GENETICO
Si tratta di un test di screening, utile a valutare la predisposizione genetica alla calvizie, consentendo di individuare e trattare precocemente i soggetti con alto rischio di sviluppare la patologia. Il test viene effettuato su un campione di DNA prelevato dalla saliva, con tampone.
ALOPECIA ANDROGENETICA
L’alopecia androgenetica colpisce l’80% degli uomini ed il 50% delle donne. Al Centro Medico Esculapio Donna, personalizziamo la cura per rallentare, ed eventualmente bloccare, il processo di caduta dei tuoi capelli.
TRICOGRAMMA
Il tricogramma è un esame che consente di definire la formula pilare del capello e stabilire se la caduta avviene in fase di anagen o telogen, quantificandola.
PRP
Studi recenti hanno dimostrato come ogni forma di calvizie abbia, alla sua origine, un’alterazione del ciclo follicolare. Grazie all’utilizzo di PRP, ovvero plasma ricco di piastrine, amplifichiamo i processi fisiologici, apportando un sensibile miglioramento del cuoio capelluto.

I NOSTRI SPECIALISTI

Il team per la tua rinascita fisica ed emotiva

Dr. Alessio Tognarelli
Urologia
Dr. Giorgio Santelli
Urologia
Dr. Andrea bassi
Dermatologia
Dr.ssa Cristina Ricci
Dermatologia
Dr. Daniele Pagnini
Chirurgia Plastica ed Estetica
Dr.ssa Betina Ugolini
Ginecologia
Dr. Alessio Tognarelli
Urologia
Dr. Giorgio Santelli
Urologia
Dr. Andrea bassi
Dermatologia
Dr.ssa Cristina Ricci
Dermatologia
Dr. Daniele Pagnini
Chirurgia Plastica ed Estetica
Dr.ssa Betina Ugolini
Ginecologia

FAQ