Ecografia transvaginale: cosa aspettarsi da quest’esame?

Ecografia transvaginale: cosa aspettarsi da quest’esame?

donna che sorride e non ha paura di ecografia transvaginale
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su pinterest

Tabella dei Contenuti

L’ecografia regala una serie di informazioni preziose sulle strutture interne del nostro corpo, catturando immagini e video in tempo reale.
La maggior parte delle ecografie ottiene tali informazioni attraverso un trasduttore sopra la pelle, il quale produce onde a ultrasuono indolori attraverso la pelle permettendo così di visualizzare l’area del corpo che si vuole senza intoppi.

Per quanto riguarda l’apparato riproduttore delle donne invece, a causa di alcune condizioni urologiche e ginecologiche come l’endometriosi o la fibrosi uterina, passare il trasduttore sulla superficie della pelle non è abbastanza.

In questi casi bisogna optare per un’ecografia transvaginale.

Vuoi prenotare un’ecografia?

Contattaci, i dottori del Centro Esculapio Donna saranno lieti di aiutarti!

Cos’è l’ecografia transvaginale?

L’ecografia transvaginale si avvale di un trasduttore diverso, simile a una bacchetta.

Esso viene lubrificato e poi inserito delicatamente all’interno della vagina. Allo stesso modo di altri trasduttori usa le onde a ultrasuono per catturare immagini della situazione interna degli organi.

trasduttore dell'ecografia transvaginale

Quando si ricorre a quest’esame?

L’ecografia transvaginale è solitamente prescritta alle donne che soffrono di:

  • dolore pelvico
  • sanguinamenti anormali
  • crampi occasionali
  • problemi di fertilità
  • infezioni al tratto urinario
  • pazienti con patologie urologiche o ginecologiche pre-esistenti
Paziente durante un'ecografia transvaginale
Paziente durante un’ecografia transvaginale

Come funziona un’ecografia transvaginale?

  • Il trasduttore dell’ecografia transvaginale emette onde a ultrasuoni che passano all’interno del muro vaginale e rimbalzano sulle strutture interne. Le onde che tornano indietro sono catturate dal trasduttore e trasmesse al macchinario, il quale crea immagini attraverso un software apposito.
    Le immagini possono essere visualizzate immediatamente sul monitor del computer e possono essere salvate per future per essere visualizzate nuovamente in futuro.
  • A differenza dei Raggi X, l’ecografia non usa radiazioni ionizzanti, quindi non c’è alcun pericolo di esposizione alle radiazioni.
  • L’esame è relativamente veloce perciò non è prevista alcuna sedazione o anestesia.
  • L’ecografia si porta a termine in una camera oscurata cosicché il tecnico possa visualizzare meglio le immagini sullo schermo.
  • Prima dell’esame vi potrebbe esser chiesto di svuotare la vescica, di rimuovere i vestiti dalla vita in giù e di indossare solo una vestaglina.
  • Vi verrà chiesto di sdraiarvi su un lettino di schiena, poi sarà immesso il trasduttore all’interno della vagina.
  • Il trasduttore viene premuto contro le pareti del canale vaginale per facilitare l’acquisizione di immagini chiare. Alcune donne trovano questa procedura scomoda: respirare profondamente può aiutare a rilassare i muscoli e facilitare l’operazione.

Contattaci per qualsiasi dubbio o domanda!

Iscriviti alla nostra newsletter
Iscriviti e rimani aggiornato su tutti i servizi del Centro Esculapio Lucca

Potresti trovare interessanti anche:

Condividi il post:

Condividi su facebook
Condividi su google
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Contatto rapido

Orari del centro